domenica, giugno 11, 2006

Ashes and Snow

"Ceneri e neve", una creazione che non ha bisogno di analisi, semplicemente tranquillità per ammirare ciò che si ha davanti...
Forse uno degli attimi che tutti ricerchiamo...
.

“In exploring the shared language and poetic sensibilities of all animals, I am working towards rediscovering the common ground that once existed when people lived in harmony with animals. The images depict a world that is without beginning or end, here or there, past or present.” Gregory Colbert, creatore di Ashes and Snow.

4 commenti:

isoladisaffo ha detto...

Music and natural sounds,
melodies, rhythms and urban noises.
An inverted rainbow through a prism
resonates a single source
through my ears
to my senses.
All my senses feel a musical erection,
a flow of emotions from one sense to the other.
Witnessing such a stream is a bliss.
Music coupled with images
penetrates deeper
reaches new grounds in the mind.
Visual images and pictures in the eyes,
a cinematographic superposition.
Different layers of experience
accumulated on each other,
folded together, wrapped around.
An erotic rapture.
A play as profound as the sound of AUM.
A continues chemical or electronic wave
manifesting its effect here,
hiding its nature there.
A gift to the senses and the soul.
‘A mystery to be lived not a problem to be solved’…

Poems, a Pygmalion's input

Anonimo ha detto...

Belle queste foto, di sapore antico. Ho visto anche il portfolio completo di Gregory Colbert, magnifico nella versione animata con Flash. Anche la parte dei Flying Elephants è molto bella.
Grazie.

In questo pazzo mondo, vedere queste foto, fa capire quanto abbiamo perso e stiamo ancora perdendo.
Citando Maria Maddalena in Jesus Christ Superstar: " Could we start again, please?".
Ciao.
Frank

festen ha detto...

bellissime foto, bellissimo blog

Gourmet ha detto...

Belle,belle foto... :)
Ho una vecchissima rivista a casa, se non ricordo male un AD, e l'ho tenuta perchè si parla della mostra di Gregory Colbert e ci sono parecchie delle sue fotografie..
Grazie per avermi ricordato che siamo qui di passaggio.. e la maggior parte delle volte facciamo solo tanti danni alla natura..